"Villa Magherini Graziani"

Progettata dall’architetto Antonio Cantagallina nei primi anni del 1600 su commissione di Carlo Graziani di Sansepolcro, la villa, dal 1982 proprietà del Comune di San Giustino, domina elegantemente sull’Alta Valle del Tevere. La struttura, a pianta quadrangolare, si sviluppa su tre livelli sormontati da una torretta di ben 17 metri. Il piano terra è decorato con archi murati al cui centro si aprono finestre e nicchie che evocano la regolarità di un portico. Il piano nobile è caratterizzato da un ampio loggiato con elegante balaustra e colonne in pietra serena. Sul retro un ampio piazzale introduce all’esedra, un tempo ornata da numerose statue, che permette l’accesso al roseto. A destra del complesso nel 1622 fu eretta la chiesetta dedicata a Santa Maria Lauretana. All’esterno l’edificio è arricchito da un bel giardino all’italiana e da un ampio parco in cui si trova una minuscola e rustica cappella che la devozione locale attribuisce a luogo di riposo di San Francesco nel cammino verso La Verna. La Villa negli ultimi decenni è stata completamente restaurata ed attualmente ospita il Museo Pliniano allestito secondo rigorosi criteri scientifici e didattici con i reperti provenienti dalla Villa in Tuscis di Caio Plinio Cecilio Secondo (I sec. d.C.).

Informazioni Attinenti